Sitemap
Condividi su Pinterest
Gli esperti affermano che una dieta sana è un modo per contrastare i sintomi della sindrome dell'intestino irritabile.Nicola Harger/Stocksy
  • L'American Gastroenterological Association ha pubblicato linee guida che richiedono trattamenti personalizzati per la sindrome dell'intestino irritabile (IBS).
  • Tra le altre cose, le raccomandazioni specificano quando utilizzare trattamenti tradizionali, nuovi farmaci o farmaci da banco.
  • Gli esperti aggiungono che le persone con IBS a volte possono gestire i sintomi senza farmaci con cambiamenti nella dieta e nello stile di vita.

I ricercatori hanno notizie incoraggianti per le persone con sindrome dell'intestino irritabile (IBS).

Le nuove linee guida dell'American Gastroenterological Association specificano in modo specifico quando utilizzare terapie tradizionali, nuovi farmaci o farmaci da banco per il trattamento dell'IBS.

Le nuove linee guida delineano un approccio più personalizzato per il trattamento di persone con trattamenti farmacologici approvati per l'IBS con costipazione o IBS con diarrea.

Secondo l'associazione, l'IBS è uno dei disturbi più comuni di entrambi gli intestini, che colpisce fino a 35 milioni di persone.

È nettamente diverso dalla malattia infiammatoria intestinale (IBD). Sebbene entrambi abbiano sintomi simili, l'IBS è un disturbo gastrointestinale mentre l'IBD è considerata una malattia autoimmune e associata a un'infiammazione cronica, che può causare danni significativi al tratto gastrointestinale se non diagnosticata.

Le nuove linee guida IBS hanno lo scopo di guidare i medici nell'offrire un approccio più personalizzato, basato sui sintomi di qualcuno.

"Abbiamo così tante opzioni di trattamento che ora possiamo adottare un approccio terapeutico mirato ai sintomi dei pazienti",Dott.Shahnaz Sultan, autore di uno studio e professore associato di medicina presso l'Università del Minnesota, ha affermato in una nota. "È molto importante per i pazienti essere aperti sui loro sintomi di IBS e altrettanto importante per i gastroenterologi stabilire aspettative realistiche per questa malattia cronica per garantire la migliore qualità di vita ai loro pazienti con IBS".

L'associazione afferma che i sintomi dell'IBS possono includere mal di stomaco, diarrea, gonfiore allo stomaco, costipazione e crampi.Sebbene non sia in pericolo di vita, l'IBS può essere associata a una significativa diminuzione della qualità della vita, lasciando spesso le persone imbarazzate a partecipare alle attività quotidiane.L'IBS colpisce gli individui indipendentemente da razza, età o sesso, ma è più comune nelle donne e nei giovani.

Reazione di un esperto

"Le nuove linee guida non sono così nuove in quanto sono più metodiche che delineano diverse opzioni di trattamento per diverse varianti di IBS",Dott.Raphael Kellman, specialista in medicina integrativa e funzionale presso il Kellman Wellness Center di New York, ha detto a Healthline.

"Tuttavia, la dieta e l'uso di probiotici e prebiotici sono palesemente assenti",Kellman ha aggiunto. "La dieta del microbioma può aiutare in modo significativo molti pazienti con entrambe le forme di IBS".

Kellman ha detto a Healthline che ci possono essere più fattori quando si tratta di trattamenti raccomandati rispetto a quanto le raccomandazioni esplicitano necessariamente.

"Ci sono diversi fattori sottostanti che sono la causa principale dell'IBS, comprese cose come la sensibilità alimentare, uno squilibrio del microbioma intestinale o persino la disregolazione dei neurotrasmettitori",Kellman ha notato.

"Molte persone hanno familiarità con il neurotrasmettitore, la serotonina, poiché alle persone che soffrono di depressione vengono spesso prescritti SSRI o inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, per aiutare ad aumentare i livelli di serotonina",ha detto Kellman. “Tuttavia, si stima che quasi il 95 percento di tutta la serotonina nel corpo si trovi nel tratto digestivo. Svolge un ruolo cruciale nella comunicazione tra l'intestino e il cervello, nonché nella regolazione della motilità, della sensibilità e della secrezione di liquidi nell'intestino".

“La ricerca ha dimostrato che le persone con livelli di serotonina superiori al normale spesso soffrono di diarrea, mentre le persone con livelli di serotonina inferiori al normale soffrono di stitichezza. Pertanto, lo stress può influenzare la digestione e la funzione gastrointestinale", ha aggiunto.

Cosa puoi fare

Kashmira Govind, una farmacista del Farr Institute, ha detto a Healthline che le persone con IBS possono aiutare se stesse prima di cercare un trattamento.

“Le linee guida generali per i pazienti sono: Lo stile di vita e le modifiche dietetiche dovrebbero essere apportate prima di visitare il medico. Ottimizza il tuo esercizio per il tuo tipo di corpo e fascia di età, dormi il necessario. e ridurre i livelli di stress o trovare modi per gestire lo stress",disse Govind.

“I cambiamenti nella dieta possono includere l'aumento dell'assunzione di fibre e il seguire una dieta a basso contenuto di FODMAP (FODMAP è l'acronimo di oligosaccaridi, disaccaridi, monosaccaridi e polioli fermentabili). Esempi di alimenti a basso contenuto di FODMAP includono latte di mandorle, uova, carne, patate, cetrioli, avena, fragole, arance, ecc.disse Govind.

"Una volta che decidi di consultare un medico per gestire la tua condizione, sii molto chiaro su quali sintomi si verificano in quanto ciò aiuterà il medico a decidere se il farmaco è prescritto per te",Consigliato da Govind.

Kellman ha detto di essere consapevole del cibo a cui potresti essere allergico.

"Glutine e latticini sono i trasgressori più comuni",ha detto Kellman. “Pertanto, i sintomi, così come le cause profonde alla base, devono essere determinati per trattare in modo appropriato l'IBS. Sebbene sia comunemente diagnosticato, ciò non significa che tutti i casi debbano essere trattati allo stesso modo”.

"Anche lo zucchero, i carboidrati particolarmente raffinati, possono contribuire all'IBS", ha aggiunto. “Questo è principalmente perché può causare disbiosi del microbioma intestinale. Ci sono trilioni di minuscoli batteri che vivono nel nostro tratto gastrointestinale, alcuni sono benefici, mentre altri sono patogeni. La chiave per la salute dell'intestino è mantenere un buon equilibrio di questi all'interno dell'intestino".

"Una dieta ricca di zuccheri e carboidrati raffinati è un fattore chiave è il motivo per cui l'IBS sembra essere così diffuso negli Stati Uniti",Kellman ha notato.

Tutte le categorie: Blog