Sitemap
Condividi su Pinterest
I professionisti del settore affermano che le biopsie liquide sono il futuro della diagnostica del cancro.Jasmin Merdan/Getty Images

La riunione annuale dell'American Society of Clinical Oncologists (ASCO) ha fornito ancora una volta una tabella di marcia dei progressi scientifici per il trattamento delle persone affette da cancro.

Tornando a un evento di persona quest'anno, i partecipanti di ASCO hanno assistito a una maggiore attenzione alle biopsie liquide, gli esami del sangue non invasivi che rilevano più tipi di cancro, spesso nelle fasi iniziali, oltre a mostrare se un cancro si è ripresentato o meno e fornire altri utili informazioni da biomarcatori trovati nel sangue.

Il mese scorso, Angle è diventata l'ultima azienda di biopsie liquide a ricevere l'approvazione dalla Food and Drug Administration (FDA) con il suo test per il cancro al seno metastatico noto come Parsortix.

Altre biopsie liquide che sono stateapprovatodalla FDA includono Guardant360 CDx e FoundationOne Liquid CDx.Molti altri test sono in fase di sperimentazione clinica avanzata.

Ci sono stati più di 80 studi di biopsia liquida presentati alla conferenza ASCO di quest'anno.

"L'accettazione di biopsie liquide è decisamente aumentata a causa della quantità di dati che ora abbiamo",Dott.Julie Gralow, chief medical officer e vicepresidente esecutivo di ASCO, ha detto a Healthline.

Gralow è stato in precedenza professore di cancro al seno presso la University of Washington School of Medicine e professore nella divisione di ricerca clinica del Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle.È stata anche direttrice di Breast Medical Oncology presso la Seattle Cancer Care Alliance.

Gralow ha osservato che una delle tecnologie di biopsia liquida più significative all'ASCO quest'anno era il DNA tumorale circolante (ctDNA).

Questo si riferisce al DNA che proviene da cellule cancerose e tumori e si trova nel flusso sanguigno.

La maggior parte del DNA si trova all'interno del nucleo di una cellula.Quando un tumore cresce, le cellule muoiono e vengono sostituite da nuove.Le cellule morte vengono scomposte e il loro contenuto, incluso il DNA, viene rilasciato nel flusso sanguigno.

Questo ctDNA è pieno di informazioni che possono essere raccolte e studiate con un semplice prelievo di sangue non invasivo.

Tale informazione è stata dimostrata in molteplici studi e in molteplici tumori come una nuova potente arma contro il cancro.

All'ASCO 2022, le aziende di biopsia liquida e molti dei migliori ricercatori mondiali sul cancro hanno presentato una varietà di studi di biopsia liquida per diversi tipi di cancro.

Cancro al seno

Gli scienziati del Dana-Farber Cancer Institute hanno mostrato il valore della biopsia liquida nel cancro al seno positivo ai recettori ormonali (HR+ BC), la causa più comune di morte correlata al cancro al seno.

Gli scienziati hanno notato che più della metà delle recidive metastatiche di HR+ BC si verifica cinque anni o meno dopo la diagnosi.

I ricercatori hanno affermato che il rilevamento di residui minimi di malattia tramite il ctDNA tumorale circolante può identificare la recidiva del cancro con mesi o anni di anticipo e può essere uno strumento importante per guidare la terapia.

Natera, una società che fornisce biopsie liquide per il cancro al seno e molti altri tipi di cancro, ha presentato nuovi dati all'ASCO da quella che chiamano "la più grande coorte di DNA tumorale circolante (ctDNA) nel cancro al seno".

I ricercatori di Natera affermano che la sua capacità di rilevare precocemente le metastasi può fornire una finestra per un intervento terapeutico per le persone con cancro che sono ctDNA positive, fornendo al contempo rassicurazione alle persone che risultano costantemente negative.

"Le biopsie liquide sono davvero diventate adulte negli ultimi anni e vengono adottate in un ampio spettro di cure oncologiche", ha affermato il dott.Aexey Aleshin, direttore medico senior dell'oncologia di Natera.

La ricerca va oltre il cancro al seno.

Ora ci sono prove di biopsia liquida per praticamente ogni tipo di cancro del tumore solido.

Ad esempio, i ricercatori del Monte Sinai hanno presentato astudiaall'ASCO che ha dimostrato che la biopsia liquida potrebbe essere un predittore migliore rispetto a una procedura di biopsia tumorale invasiva del successo dell'immunoterapia contro il cancro per una persona con cancro ai polmoni.

Farmaceutica e biopsia liquida uniscono le forze

Nel frattempo, AstraZeneca, l'azienda farmaceutica globale, e GRAIL, l'azienda di biopsie liquide la cui missione è rilevare il cancro precocemente quando può essere curato, hanno annunciato ad ASCO 2022 il lancio di una collaborazione strategica.

GRAIL svilupperà biopsie liquide diagnostiche (CDx) da utilizzare con le terapie di AstraZeneca.

"Combinando l'innovativa piattaforma di profilazione della metilazione basata sul sangue di GRAIL con la leadership di AstraZeneca in oncologia, speriamo di accelerare l'adozione del DNA tumorale circolante negli studi clinici e di rendere disponibili i nostri farmaci antitumorali in una fase precoce della malattia, quando c'è un maggiore potenziale per trasformare i risultati dei pazienti , e persino curare,Susan Galbraith, vicepresidente esecutivo di Oncology R&D, presso AstraZeneca, ha dichiarato in un comunicato stampa.

I funzionari del GRAIL hanno notato che la collaborazione inizialmente si concentrerà sullo "sviluppo di test diagnostici complementari per identificare i pazienti con malattia ad alto rischio in fase iniziale, con l'intenzione di intraprendere numerosi studi su più indicazioni nei prossimi anni".

La piattaforma di nuova generazione di BioFluidica

BioFluidica ha presentato il suo LiquidScan, un chip microfluidico che ricerca in un campione di sangue biomarcatori rari come CTC (cellule tumorali circolanti), DNA privo di cellule (cfDNA) e/o esosomi, che sono particelle che si liberano naturalmente da una cellula.

Rolf Muller, amministratore delegato dell'azienda, ha osservato che le tecnologie sviluppate da BioFluidica possono essere utilizzate per determinare se una persona malata di cancro è un candidato per una terapia mirata.

"In ASCO, la velocità e il progresso della terapia mirata sono mozzafiato, soprattutto per i pazienti con cancro al seno HER2+",ha detto Muller. “Hanno tassi di successo fenomenali grazie a un trattamento mirato. La terapia mirata è possibile solo quando è possibile trovare l'obiettivo attraverso la diagnostica".

Lo studio sul cancro al seno HER2+ di Biofluidica, sebbene piccolo, è significativo perché mostra che LiquidScan ha superato la biopsia con ago, ha aggiunto Muller.

"Purtroppo, gli attuali metodi diagnostici basati su biopsie con ago mancano di un numero considerevole di pazienti", ha affermato.

"I risultati iniziali del nostro studio pilota sul cancro al seno mostrano che il nostro metodo può trovare oltre il 25% in più di pazienti che potrebbero beneficiare di una terapia mirata", ha aggiunto.

Una biopsia liquida "più potente".

Caris Life Sciences descrive la sua ultima biopsia liquida, Caris Assure, che è stata presentata all'ASCO, come "il più potente test di biopsia liquida mai sviluppato".

Analizza DNA, RNA e proteine ​​e sequenzia 22.000 geni per test, ben oltre le altre offerte di biopsia liquida su pannello più piccolo.

"Le attuali offerte di biopsia liquida esaminano pannelli di geni più piccoli, che mancano della versatilità per l'identificazione di nuovi marcatori e firme predittivi che sono possibili solo attraverso l'intero esoma e l'intero approccio del trascrittoma unico per Caris", ha affermato David D.Halbert, presidente, fondatore e amministratore delegato di Caris Life Sciences.

"Abbiamo creato il test di sequenziamento più completo disponibile per assicurarci di non lasciare nulla di intentato nel guidare correttamente la selezione del trattamento e la gestione continua della cura del cancro", ha affermato.

Tutte le categorie: Blog