Sitemap
Condividi su Pinterest
Gli esperti affermano che le sessioni di terapia occupazionale possono aiutare ad alleviare alcuni lunghi sintomi di COVID.FG Trade/Getty Images
  • Si stima che fino al 50% delle persone che hanno avuto COVID-19 sperimenteranno problemi di salute a lungo termine.
  • In un nuovo studio, i ricercatori affermano che la terapia occupazionale può migliorare il benessere e la qualità della vita delle persone con COVID lungo.
  • Gli esperti affermano che i programmi di riabilitazione possono aiutare ad alleviare la fatica e migliorare l'umore delle persone con questa condizione.

Ben la metà delle persone che contraggono il COVID-19 sperimenta qualche tipo di problemi di salute a lungo termine dopo essersi inizialmente ripresi dalla malattia.

Si dice che la stanchezza sia il sintomo più comune.

Un nuovo studio rileva che la terapia occupazionale può migliorare la qualità della vita e il benessere generale tra le persone con COVID a lungo raggio che vivono con affaticamento cronico.

I risultati sono stati presentati durante una sessione al Congresso europeo di microbiologia clinica e malattie infettive.

La ricerca non è stata ancora sottoposta a revisione paritaria o pubblicata.

Nel loro studio, i ricercatori di St.Il James Hospital di Dublino e il Trinity College di Dublino in Irlanda hanno scoperto che un programma di gestione della fatica nella terapia occupazionale ha fornito miglioramenti positivi alle persone con sintomi post-COVID che hanno affermato che la loro stanchezza influiva sul lavoro, sulle attività ricreative e sulla cura di sé.

"Uno dei ruoli e delle abilità chiave della terapia occupazionale è aiutare le persone a tornare alle loro attività quotidiane", ha affermato Louise Norris, leader dello studio e terapista occupazionale senior presso il St James's Hospital. "In precedenza abbiamo aiutato le persone con altre condizioni, come la sclerosi multipla e l'artrite reumatoide, ad apprendere le tecniche per gestire la loro fatica e sentivamo di poter usare quell'esperienza per soddisfare le esigenze di chi ha una stanchezza a lungo termine post-COVID".

L'intervento, erogato in tre sessioni di terapia di gruppo della durata di 1 ora e mezza in un periodo di quattro settimane, si è concentrato su tecniche di autogestione per affrontare l'affaticamento, la nebbia del cervello, l'igiene del sonno, il risparmio energetico e il ritmo delle attività facendo delle pause prima di raggiungere il punto di esaurimento.

"Le tecniche di conservazione dell'energia includono l'affrontare l'ambiente domestico e comunitario per ridurre le richieste di attività",Danyelle Durocher, terapista occupazionale e proprietaria dei servizi di terapia Durocher in Arkansas, ha detto a Healthline. "La conservazione dell'energia può anche includere l'affrontare la gestione del tempo durante la pianificazione di uscite o routine".

Come funziona la terapia occupazionale

Lo studio ha rilevato che l'intervento di terapia occupazionale era associato a cambiamenti positivi nell'impatto della fatica e nel benessere tra i partecipanti.

"Dotare i pazienti di una gamma di tecniche pratiche può portare a miglioramenti significativi della fatica e della qualità della vita",Norris ha detto in un comunicato stampa. "I pazienti hanno anche meno preoccupazioni per il loro benessere".

Altre tecniche per affrontare l'affaticamento cronico includono la respirazione a labbro increspato, che secondo Durocher può aumentare l'ossigenazione generale e ridurre le esigenze fisiche delle attività.

Anche le attrezzature adattive, come l'attrezzatura per la medicazione a manico lungo e un allungatore per aiutare a ottenere gli oggetti senza allungarsi o piegarsi eccessivamente, possono far parte di un programma di terapia occupazionale per l'affaticamento cronico, ha aggiunto.

"Per affrontare l'affaticamento e la mancanza di respiro con le attività, i fisioterapisti e i terapisti occupazionali utilizzano l'esposizione graduale di esercizi di resistenza in un ambiente controllato e sicuro",Anne Bierman, che ha progettato il programma di recupero e riabilitazione COVID-19 per la terapia fisica atletica, ha detto a Healthline. “I pulsossimetri vengono spesso utilizzati anche per mantenere i pazienti in una zona sicura di saturazione di ossigeno. Ciò aumenterà la tolleranza del paziente a tali attività e lo aiuterà a tornare al livello di funzionalità pre-COVID”.

"I pazienti che stanno vivendo da tempo COVID trarrebbero beneficio da un approccio multidisciplinare che include, ma non solo, terapia fisica, terapia ricreativa e consulenza per affrontare problemi olistici", ha aggiunto Durocher. "Il lungo COVID ha un impatto sui fattori psicosociali tanto, se non di più, delle preoccupazioni fisiche o mediche".

Maya McNulty, una paziente COVID di lunga data e sostenitrice di un trattamento migliore, ha detto a Healthline che una combinazione di terapia occupazionale, fisica e vestibolare (che si concentra su vertigini, vertigini, equilibrio, postura e vista) è stata efficace nell'affrontare molti dei i suoi sintomi, che hanno incluso sia menomazioni cognitive che fisiche.

"Queste tre terapie insieme aiutano davvero con la stanchezza cronica e danno speranza nel ridurre il numero di vittime che COVID ha lasciato", ha detto.

I ricercatori hanno affermato che i risultati suggeriscono che la terapia occupazionale sia incorporata nei programmi di recupero post-COVID.

“È urgente trovare modi nuovi e migliori per gestire la fatica post-COVID e i suoi effetti ad ampio raggio e, in alcuni casi, devastanti sulla vita delle persone”,disse Norris.

"La maggior parte dei centri specializzati che trattano il COVID lungo hanno già questi programmi in atto",Dott.Surendra Barshikar, specialista in riabilitazione e direttore medico del programma COVID Recover di UT Southwestern in Texas. “Sappiamo che tali interventi funzionano. Questo studio convalida i nostri risultati e ci spinge a condurre una ricerca sistematica e a diffondere i risultati, il che aiuterà gli operatori sanitari e i pazienti che non hanno accesso a programmi COVID lunghi specializzati”.

Tutte le categorie: Blog