Sitemap

Nella cultura consumistica e in rapida evoluzione di oggi, la ricerca del significato nella vita potrebbe non essere l'obiettivo immediato di tutti.Tuttavia, la ricerca mostra che trovare un significato nella vita, qualunque esso possa essere per l'individuo, potrebbe avvantaggiare significativamente il benessere.

Condividi su Pinterest
Perché cercare e trovare un significato nella vita migliora il nostro senso di benessere?Credito immagine: Studio Firma/Stocksy.

La ricerca del significato ha sottolineato l'attività umana per millenni, se non di più, da pensatori come Aristotele e Platone fino a filosofi, psicologi e scienziati moderni.

Sebbene coesistono diverse interpretazioni del significato, sia i pensatori laici che quelli religiosi concordano sul fatto che la "ricerca del significato" è una parte fondamentale dell'essere umano, sia che credano che derivi dall'evoluzione biologica o da una predisposizione innata.Nella tradizione islamica, ad esempio, questo è noto come "fitra".

Il ruolo centrale svolto dalla ricerca di significato nell'esperienza umana non dovrebbe sorprendere.La ricerca mostra che non solo trovare un senso nella vita informa i nostri obiettivi e priorità, ma modella anche il modo in cui rispondiamo ai colpi di scena della vita.

Gli studi, ad esempio, dimostrano costantemente un legame tra trovare un significato nella vita e sperimentare il benessere psicologico.

Come traiamo significato dalla vita?

La psicologia esistenziale cerca di studiare "le grandi domande della vita" e generalmente definisce tre fonti principali per trovare un significato soggettivo:

  • coerenza o sensazione che la vita “abbia senso”
  • possesso di obiettivi chiari e a lungo termine e senso di scopo
  • sentirsi importanti, da un punto di vista esistenziale.

Un recente studio pubblicato inComportamento umano della naturasuggerisce anche una quarta fonte di significato nella vita: l'apprezzamento esperienziale o l'apprezzamento delle piccole cose della vita, come un semplice caffè o la bellezza di un tramonto.

Alla domanda se qualcuno di questi quattro aspetti sia più benefico di altri per il benessere psicologico, il prof.Joshua Hicks, professore di psicologia sociale e della personalità presso la Texas A&M University, uno degli autori dello studio sopra citato, ha dichiarato a Medical News Today: “La mia ipotesi è che un senso ottimale del significato derivi da livelli elevati di ciascuna delle sfaccettature. Detto questo, è probabile che diversi fattori siano più importanti in diverse situazioni nel corso della vita”.

"Ad esempio, il trauma ha il potenziale per abbassare il significato della vita poiché l'esperienza è spesso incoerente con le nostre visioni del mondo, ad es. le cose brutte non dovrebbero accadere alle persone buone. Questo, a sua volta, può interrompere il nostro senso di coerenza. Pertanto, potrebbe essere particolarmente importante per uno ristabilire la coerenza in questi tempi".

– prof.Giosuè Hicks

"Con l'avanzare dell'età, un senso di importanza può diventare più importante per gli individui, forse per placare le paure della propria mortalità insieme ad altre preoccupazioni legate all'età. Presumo che l'apprezzamento dell'esperienza vari nel corso della vita ed è forse ancora più importante con l'avanzare dell'età in quanto aiuta la vita a sembrare utile anche se gli obiettivi a lungo termine sembrano meno raggiungibili - forse generando una perdita di scopo - e la memoria diventa più frammentata, portando a una perdita di coerenza”, ha aggiunto.

prof.Rebecca Schlegel, professoressa di psicologia sociale e della personalità alla Texas A&M University, anche lei autrice di questo studio, ha avvertito che mentre una ricerca di significato "di successo" può essere utile, una ricerca di significato senza successo può essere controproducente.

“Penso che cercare ma sentirsi come se non avessi trovato una risposta soddisfacente possa effettivamente ritorcersi contro. Ad esempio, qualcuno potrebbe cercare un significato cosmico o definitivo e finire per sentirsi deluso. In confronto, cercare la bellezza nella vita di tutti i giorni può aiutarti a sperimentare una ricerca di significato di successo", ci ha detto.

Autotrascendenza

L'evidenza mostra che i valori autotrascendenti - andare oltre il soddisfare i propri desideri e bisogni nel perseguimento di obiettivi più elevati - possono anche contribuire a una ricerca di significato di successo.

In un recente studio del Journal of Experimental Social Psychology, i ricercatori hanno ricordato alle persone argomenti stressanti precedentemente indicati per rendere i partecipanti sconvolti e ostili sulla difensiva.Hanno poi chiesto ai partecipanti di descrivere come i loro obiettivi di vita riflettessero i loro valori più alti.

I ricercatori hanno registrato l'attività cerebrale dei partecipanti tramite EEG e hanno utilizzato questionari per valutare vari aspetti della loro personalità.

Alla fine, hanno scoperto che le persone che sono costantemente impegnate nella ricerca del significato e si concentrano su valori disinteressati e autotrascendenti, tendono ad avere più sentimenti di potere personale in situazioni stressanti e ad esprimere giudizi meno severi.

Alla domanda sul perché questo potrebbe essere, il prof.Ian McGregor, professore di psicologia all'Università di Waterloo e primo autore dello studio, ha detto a MNT che concentrarsi su valori guida non materialistici ci rende più resilienti alle frustrazioni e ai fallimenti della vita.

Ha osservato che concentrarsi lontano dalla realtà materiale e sui valori guida può attivare un "sistema motivazionale dopaminergico di base che disattiva automaticamente l'ansia e i fenomeni correlati".

Ha aggiunto che, se abbinata all'autotrascendenza, la ricerca del significato può anche rendere le persone più generose e indulgenti poiché hanno "meno bisogno di rispondere all'ansia con difese ostili o egoistiche".

Significato, altruismo e responsabilità

"L'auto trascendenza è il modo più popolare con cui le persone cercano di avere una vita significativa, aiutando o contribuendo agli altri", ha affermato il prof.McGregor.

Ciò, ha osservato, può essere dovuto al fatto che le astrazioni come i valori personali spesso richiedono il consenso sociale per sentirsi reali, cosa che può essere raggiunta se forniscono valore anche agli altri.

Che l'autotrascendenza e un senso di "virtuosità" aiutino gli altri a trovare un significato nella vita, tuttavia, non è un concetto nuovo.È un valore comune tra le culture e le principali religioni del mondo, spesso espresso attraverso “la regola d'oro” di “fare agli altri quello che vorresti fosse fatto a te”.

C'è anche una ricerca che mostra che sentirsi responsabili nei confronti di "un potere superiore" può motivare un comportamento altruistico più coerente e portare a un maggiore benessere psicologico sotto forma di sentirsi come se uno contasse per gli altri, raggiungere un senso di dignità e avere un significato nella vita.

Alla domanda su come la responsabilità nei confronti di un potere superiore possa essere correlata alla ricerca di un significato nella vita, il Dr.Blake Victor Kent, assistente professore di sociologia al Westmont College, che studia sociologia della religione, ha detto a MNT:

“Il significato ci fornisce una struttura, una narrazione, per collocarci in una storia più ampia e arrivare alla conclusione che la nostra esistenza è importante. […] La responsabilità verso Dio attinge significato poiché è un modo per affermare che siamo in relazione con un potere superiore che ha in mente il nostro bene”.

"Quando affrontiamo grandi questioni in [relazione a Dio o a un potere superiore] e ordiniamo le nostre vite in modo che riflettano valori che trascendono i limiti percettivi, possiamo attingere al significato in modo potente", ha aggiunto.

Dato che l'84% della popolazione mondiale è religiosamente affiliata, esaminare gli effetti delle credenze che circondano un potere superiore sul significato e, di conseguenza, sul benessere psicologico, è la chiave per comprendere di più la condizione umana.

Trovare il significato primordiale

Per molti, la fede in un potere superiore fornisce anche una causa primaria sottostante ai fenomeni naturali - una storia di origine - e quindi un significato primordiale.

Fornisce il punto di vista che tutto nell'universo - dai corpi umani agli oggetti intergalattici e le leggi fisiche che li governano - è subordinato all'esistenza di questo essere onnipotente.

Poiché le strutture religiose o spirituali forniscono una connessione diretta a questo potere superiore, alcuni ricercatori sostengono che, per alcune persone, forniscono una struttura di significato più completa ed esistenzialmente soddisfacente rispetto a una prospettiva puramente secolare.

Per capire come la fede in un potere superiore come fonte di significato possa giovare al benessere psicologico, MNT ha parlato con Muhammad Abubakar, ricercatore di dottorato in psicologia clinica presso la Fielding Graduate University e studente senior al seminario di Qalam.

Ha osservato che credere che la vita sia una "prova morale" per un aldilà più permanente può motivare le persone a "fare buone opere, mantenere un buon carattere e igiene, tra le altre cose a beneficio della salute e della qualità della vita".

Ha inoltre spiegato che la fede in Dio e nell'aldilà può aiutare le persone a mantenere la resilienza durante i momenti difficili o quando si trovano ad affrontare condizioni mediche croniche.

Trovare un senso nella vita

Alla domanda su come affrontare la ricerca del significato, il prof.Schlegel ha osservato che sforzarsi di essere coerenti con i propri valori morali può aiutare ad aumentare i sentimenti di significato:

“Gran parte del mio lavoro riguarda il modo in cui le persone usano il loro vero concetto di sé come fonte di significato e i codici morali sono una caratteristica distintiva del vero sé. A tal fine, vivere in modi coerenti con la tua moralità (ad esempio nel tuo lavoro, nelle tue relazioni, ecc.) È una parte importante del [trovare] un significato nella vita delle persone".

prof.McGregor ha anche aggiunto, tuttavia, che la ricerca del significato può comportare svantaggi oltre che vantaggi:

“Nella nostra cultura contemporanea ci sono pro e contro della ricerca di significato. La cultura secolare contemporanea valorizza l'opportunità più che la ricerca di significato. I ricercatori di significato a volte possono quindi sentirsi fuori passo con le persone nel mondo che li circonda, a cui non interessa la ricerca di significato. [E] le persone a cui non interessa la ricerca del significato possono trovare che chi cerca il significato sia un po' una seccatura perché tendono a complicare le cose portando considerazioni morali nelle decisioni".

prof.Hicks ha convenuto che "lo stato attuale del mondo non è molto favorevole a un'esistenza personalmente significativa".

"La guerra, l'eco-ansia, le pandemie e la polarizzazione politica possono sconvolgere il nostro senso del significato", ha sottolineato.

“Sì, ognuna di queste cose può cristallizzare i nostri obiettivi, magari portando temporaneamente a un maggiore senso di scopo, ma non sono sicuro che questo possa portare a un senso di significato sostenuto perché ognuna di esse è anche correlata alla paura e alla sfiducia che certamente interferisce con la nostra capacità di rilevare il significato nella nostra esistenza quotidiana”, ha osservato.

Dott.Kent ha aggiunto che, visto che molte delle istituzioni stabili che hanno fornito un quadro di significato in passato sono attualmente in discussione, stiamo "vivendo in un momento sociale ed esistenziale tumultuoso".

"I tempi stanno cambiando, ma i bisogni sociali, psicologici, fisici e spirituali fondamentali non lo sono", ha affermato.

"Penso che il miglioramento che deriva dalla ricerca di un significato sia più efficace quando si basa su un vero desiderio di capire come ci adattiamo a questo mondo", ha spiegato.

Per quanto riguarda il modo per saperlo, Abubakar ha osservato che un buon punto di partenza potrebbe essere prendersi una pausa dal clamore della vita quotidiana per riflettere sull'intricato disegno dell'universo in cui abitiamo, su come tutto è diventato, e cosa tutto ciò potrebbe significare per il nostro scopo.

Tutte le categorie: Blog