Sitemap
Condividi su Pinterest
I ricercatori affermano che l'esercizio può aiutare la risposta immunitaria negli anziani dopo un vaccino antinfluenzale.La buona brigata/Getty Images
  • In un nuovo studio, i ricercatori affermano che l'esercizio prima e dopo una vaccinazione antinfluenzale può aumentare la risposta immunitaria di una persona.
  • Dicono che i benefici siano particolarmente evidenti negli anziani.
  • Tuttavia, alcuni esperti mettono in guardia contro l'attività fisica quando ci si sente male.

Un nuovo studiodall'Australia e dal Regno Unito riferiscono che l'esercizio fisico può aumentare la risposta immunitaria di una persona dopo aver ricevuto un vaccino antinfluenzale.

Tuttavia, i benefici sembrano essere più pronunciati in coloro che già esercitano o esercitano "acutamente".I benefici sembrano anche aiutare gli anziani più di altri gruppi di età

La risposta anticorpale è stata misurata prima della vaccinazione, immediatamente dopo la vaccinazione e da 4 a 6 settimane dopo la vaccinazione, il tempo per il picco di sviluppo anticorpale.

I ricercatori hanno esaminato i dati di sei database e due registri clinici.Hanno identificato nove studi, sette dei quali hanno utilizzato.In tutto, hanno esaminato i dati di 550 partecipanti.

"Le misure cliniche della risposta anticorpale tendevano ad essere più elevate nei partecipanti con esercizio acuto rispetto ai controlli a riposo e fisicamente attivi rispetto a quelli inattivi", hanno scritto gli autori dello studio.

I periodi di esercizio comprendevano da 15 a 50 minuti di lavoro di resistenza o esercizio aerobico.La maggior parte dei partecipanti è stata monitorata immediatamente prima della vaccinazione e subito dopo.

Nel modello sono stati inclusi tre potenziali moderatori: sesso, indice di massa corporea (BMI) ed età.

“Il sesso non ha avuto alcun effetto sui risultati di qualsiasi ceppo. L'IMC non ha avuto alcun effetto sui ceppi H1 o B, ma nel ceppo H3 l'aumento dell'IMC prediceva un cambiamento minore nel titolo", hanno affermato gli autori dello studio.

“Una migliore risposta con [attività fisica] è identificata in modo più coerente tra le popolazioni più anziane. Ciò suggerisce che i giovani hanno la capacità di rispondere bene alla vaccinazione indipendentemente dalla sufficiente (attività fisica)", hanno aggiunto.

Gli autori dello studio hanno concluso: "Sebbene abbiamo riscontrato qualche beneficio dall'esercizio acuto o dall'[attività fisica] sui livelli del titolo anticorpale, la nostra scoperta non ha supportato la nostra ipotesi: non c'era alcun beneficio aggiuntivo dell'esercizio acuto per i partecipanti inattivi. I nostri risultati indicano nuove direzioni per l'esplorazione poiché l'analisi di sottoinsiemi suggerisce che gli effetti di interazione acuti esercizio-PA sulla risposta immunitaria potrebbero essere più pronunciati nelle popolazioni più anziane. Tale indagine ha il potenziale per identificare i mezzi per migliorare la risposta anticorpale ai vaccini, in particolare quelli per malattie che colpiscono in modo sproporzionato le persone anziane”.

Reazioni degli esperti

Gli esperti hanno detto a Healthline che i risultati dello studio non erano sorprendenti.

“Sappiamo che ci sono una miriade di benefici per la salute da esercitare. È risaputo che l'esercizio fisico rafforza il sistema immunitario, quindi questo studio ha perfettamente senso e si inserisce nel corpus di conoscenze esistente", ha affermato il dott.Alex McDonald, medico di famiglia con sede a San Bernardino, in California, ed esperto di malattie infettive e medicina dello sport.

"Dipende dal paziente e dai suoi sintomi",McDonald ha detto a Healthline. “C'è una semplice regola che consiglio ai pazienti chiamata 'controlla il collo'.

"Se un paziente ha chiamato sintomi sopra il collo come naso chiuso, mal di testa, congestione o tosse lieve, si consiglia un leggero esercizio aerobico, poiché può aiutare a rafforzare il sistema immunitario e ridurre i sintomi", ha spiegato. "Tuttavia, se un paziente ha sintomi sotto il collo come dolori muscolari, febbri, congestione toracica o tosse profonda, questo spesso indica una malattia più grave e l'esercizio non è raccomandato in quanto ciò potrebbe prolungare il recupero".

McDonald ha affermato che la quantità ottimale di esercizio dopo la vaccinazione dipende dalla persona e dal suo normale livello di attività.

"In genere raccomando ai pazienti di dedicare il 50 percento del tempo ad allenarsi al 50 percento dell'intensità a cui normalmente si esercitano",ha detto McDonald. “Ad esempio, se qualcuno di solito cammina per 30 minuti a passo svelto, consiglio 15 minuti a passo lento. In alternativa, se un paziente normalmente [fa] allenamento di forza in palestra, raccomando metà del peso e metà delle ripetizioni che normalmente effettuano.

Dott.David Culpepper, il direttore clinico della società di telemedicina LifeMD, ha detto che l'esercizio fisico a Healthline aiuta il flusso sanguigno, che è importante dopo aver ricevuto un vaccino.

"Mi sembra logico che l'esercizio dopo un vaccino antinfluenzale possa aiutare a far circolare il vaccino in tutto il corpo, aumentando così la risposta del sistema immunitario",disse Culpepper. "Poiché l'esercizio aumenta il metabolismo del corpo, anche questo può aumentare la funzione immunitaria".

“Tuttavia, vorrei usare cautela prima di allenarmi quando sei malato, poiché il tuo corpo potrebbe aver bisogno della sua energia per riprendersi. Se hai un lieve raffreddore, tuttavia, potrei vedere come un po' di esercizio fisico potrebbe essere benefico, purché ascolti il ​​tuo corpo quando ti stanchi", ha aggiunto.

"Per la persona media, direi che dai 20 ai 40 minuti di esercizio cardiovascolare potrebbero essere sufficienti per aumentare la circolazione e migliorare la risposta del sistema immunitario al vaccino",disse Culpepper. “Sebbene la ricerca si sia concentrata sul vaccino antinfluenzale, è logico che l'esercizio avrebbe lo stesso effetto benefico per qualsiasi vaccino. Poiché i vaccini possono avere diversi effetti collaterali, ti consiglio di consultare il tuo medico solo per assicurarti che non ci siano precauzioni specifiche contro l'esercizio dopo aver ricevuto un particolare vaccino. "

Alcune parole di cautela

Dott.Charles Bailey, direttore medico per la prevenzione delle infezioni presso la Providence St.Joseph e Providence Mission Hospitals di Orange County, in California, erano scettici.

Ha detto a Healthline che lo studio era limitato.Ha aggiunto che è importante non inviare un messaggio sul fatto che allenarsi mentre si è malati è una buona idea.

"Mentre l'esercizio fisico regolare migliora la salute generale, incluso il sistema immunitario, l'esercizio fisico malato non sarebbe qualcosa che io, o la maggior parte dei medici, consiglierei", ha detto.

Dott.Natasha Trentacosta, specialista in medicina sportiva pediatrica e per adulti e chirurgo ortopedico presso il Cedars-Sinai Kerlan-Jobe Institute di Los Angeles, ha detto a Healthline che si riduce a ciò che già sappiamo sull'esercizio che rafforza il sistema immunitario.Soprattutto per le persone anziane.

"Più sani siamo, meglio saremo nel combattere le infezioni virali e batteriche che potrebbero entrare nel corpo",disse Trentocosta. “Questo è particolarmente vero con l'avanzare dell'età perché la reattività del sistema immunitario si riduce con l'avanzare dell'età. Come è stato evidenziato dalla nostra stagione influenzale annuale e dall'epidemia di COVID-19, le persone anziane sono più suscettibili a contrarla a causa delle condizioni di salute di base e dell'indebolimento del sistema immunitario".

"Una migliore circolazione consente alle cellule e alle sostanze del sistema immunitario di fluire in modo efficiente in tutto il corpo, aiutando il sistema immunitario a svolgere il proprio lavoro in modo più efficace e questo studio indica che in tandem con il vaccino antinfluenzale, potrebbe esserci un ulteriore vantaggio",ha aggiunto Trentocosta.

Tutte le categorie: Blog