Sitemap
Condividi su Pinterest
L'esercizio fisico è una delle attività quotidiane che secondo gli esperti può aiutare a ridurre il rischio di demenza.Eugenio Marongiu/Getty Images
  • I ricercatori affermano che rimanere attivi sia fisicamente che mentalmente può aiutare a ridurre il rischio di demenza.
  • Dicono che queste attività possono includere esercizio, faccende domestiche e visite sociali con amici e familiari.
  • Gli esperti affermano che è anche importante seguire una dieta sana, dormire a sufficienza e partecipare ad attività consapevoli come lo yoga.

Fare esercizio, svolgere le faccende domestiche e visitare amici e familiari sono tutti modi per ridurre il rischio di demenza fino al 35%.

Questo secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Neurology che ha coinvolto più di 500.000 persone.

I partecipanti avevano un'età media di 56 anni.A nessuno di loro era stata diagnosticata la demenza.

I partecipanti hanno auto-riferito i livelli di attività fisica all'inizio dello studio.Hanno anche documentato attività aggiuntive come il modo in cui si recavano al lavoro o trascorrevano il tempo libero, l'uso di dispositivi elettronici e le informazioni personali, compreso il livello di istruzione.

I ricercatori hanno quindi seguito per una media di oltre 10 anni.Hanno riferito di aver trovato un collegamento tra determinate attività e un rischio ridotto di demenza.

I ricercatori hanno affermato che le persone che partecipavano frequentemente ad attività specifiche avevano un rischio molto inferiore di sviluppare demenza rispetto alle persone che non partecipavano frequentemente.

  • L'esercizio vigoroso era associato a un rischio inferiore del 35% di sviluppare demenza.
  • Le faccende domestiche hanno creato un rischio inferiore del 21%.
  • Le visite quotidiane con persone (amici o familiari) hanno prodotto un rischio inferiore del 15%.

Anche il luogo in cui trascorrevi del tempo con gli altri e quello che facevi mentre socializzavi contava nello studio.Ad esempio, visitare un bar o un social club e guardare la televisione non ha ridotto il rischio tanto quanto altre attività.

Sono stati presi in considerazione i fattori di rischio genetici per lo sviluppo di demenza insieme alla storia familiare della condizione.

Entro la fine del periodo di follow-up, più di 5.000 partecipanti hanno sviluppato la demenza.Quelli che avevano maggiori probabilità di sviluppare demenza nello studio erano più anziani, di sesso maschile, con una storia di ipertensione o iperlipidemia e con uno stato socioeconomico inferiore e un indice di massa corporea più elevato.

“Sono necessarie ulteriori ricerche per confermare i nostri risultati. Tuttavia, i nostri risultati sono incoraggianti sul fatto che apportare questi semplici cambiamenti allo stile di vita può essere utile",Dott.Huan Song, autore di uno studio e professore di ricerca presso l'Università di Sichuan in Cina, ha affermato in una nota.

Cosa hanno da dire gli esperti

Dana Pludo, PhD, vicedirettore della Divisione di ricerca comportamentale e sociale del National Institute for Aging (NIA), ha dichiarato a Healthline che questo studio rafforza la nazione che relazioni positive, attività fisica e impegno sociale possono potenzialmente ridurre il rischio di demenza.

Tuttavia, ha detto, "semplicemente non conosciamo le relazioni causali".

"Potrebbe essere che le persone con un minor rischio di demenza siano in grado di impegnarsi in queste attività piuttosto che il contrario",Pludo ha spiegato.

Dott.Anisha Patel-Dunn, DO, psichiatra e chief medical officer di LifeStance Health, ha detto a Healthline che questi risultati dello studio fanno eco a ciò che è noto da tempo per essere vero nella comunità della salute mentale: dare la priorità alla cura di sé e a una routine mentalmente sana avvantaggia la tua salute generale .

"La salute mentale non è diversa dalla salute fisica e questo include l'incorporazione di abitudini sane come mezzo di prevenzione [della demenza]", ha affermato.

"Le basi della cura di sé, come attenersi a una routine, un esercizio fisico regolare e il collegamento con amici e familiari di persona o al telefono, sono tutti incredibilmente di supporto per il benessere mentale generale e questo studio illustra ulteriormente che queste semplici abitudini possono essere estremamente benefici positivi a lungo termine", ha affermato Patel-Dunn.

Come aumentare le attività quotidiane

Patel-Dunn suggerisce di trovare attività che ti piace davvero fare, poiché è più probabile che creino abitudini durature.

Queste attività possono essere diverse per ogni persona, dice, ma alcuni suggerimenti includono quanto segue:

Mantieni un programma di sonno prestabilito

Andare a letto e svegliarsi alla stessa ora ogni giorno e praticare una buona igiene del sonno (cioè evitare gli schermi prima di coricarsi).

"Suggerirei di leggere, ascoltare musica rilassante o fare una meditazione prima di andare a letto per sostituire il tempo trascorso davanti allo schermo",disse Patel-Dunn.

Organizza il tuo ambiente domestico

Mantenere il tuo ambiente organizzato e pulito può calmarti e permetterti di concentrarti in modo più efficace se lavori o segui una lezione da casa.

"Accoppiare le faccende domestiche con il tuo podcast o audiolibro preferito può aiutare questo a diventare un'attività che non vedi l'ora di fare",ha suggerito Patel-Dunn.

Muovi il tuo corpo ogni giorno

Assicurati di programmare il tempo per muovere il tuo corpo ogni giorno è una sana tecnica per affrontare lo stress.

"Darei la priorità a fare una breve passeggiata all'aperto quando possibile, poiché anche il collegamento con la natura può essere estremamente radicante", ha affermato Patel-Dunn.

"Sebbene queste siano tutte tecniche relativamente semplici su cui appoggiarsi a sostegno del benessere mentale, la verità è che possono produrre risultati meravigliosi se praticate in modo coerente", ha aggiunto. "Sono davvero le basi che sono così fondamentali per costruire una base sana per il nostro benessere mentale e fisico".

Il National Institute on Aging offre questi ulterioriConsigliper migliorare la salute del cervello con la tua età:

  • Mangia cibi sani (come cibi ricchi di sostanze nutritive che supportano il corretto funzionamento del cervello).
  • Gestisci lo stress con attività consapevoli come lo yoga o il diario.
  • Continua a imparare cose nuove (per esempio, segui un corso o unisciti a un club).
  • Mantenere frequenti controlli medici.

Prude afferma che i consigli attuali sulla riduzione del rischio di Alzheimer sono tratti in gran parte da un rapporto delle accademie nazionali di scienze, ingegneria e medicina del 2017 che suggerisce tre aree promettenti in cui sono necessarie ulteriori ricerche: maggiore attività fisica, controllo della pressione sanguigna e allenamento cognitivo.

Tutte le categorie: Blog