Sitemap
Condividi su Pinterest
Gli esperti affermano che i test farmacogenetici possono aiutare a individuare i farmaci adeguati per il trattamento della depressione.Immagini di Maskot/Getty
  • Si stima che il 18% degli adulti negli Stati Uniti sperimenti sintomi di depressione ad un certo punto durante l'anno.
  • I ricercatori affermano che i test farmacogenetici possono aiutare a individuare il farmaco appropriato per la depressione per una persona determinando come il suo corpo metabolizza determinati farmaci.
  • Gli esperti affermano che i test farmacogenetici possono essere utili in ambito clinico se utilizzati insieme ad altre misure diagnostiche.

I test farmacogenetici potrebbero aiutare gli operatori sanitari a trovare i farmaci più efficaci per le persone depresse.

Questo secondo un nuovostudiacondotto dagli Stati UnitiDepartment of Veteran's Affairs (VA) e pubblicato oggi sul Journal of American Medical Association.

In esso, i ricercatori riferiscono che i test farmacogenetici potrebbero aiutare i professionisti medici fornendo informazioni utili su come una persona metabolizza un farmaco.Queste informazioni possono aiutare i medici e altri a evitare di prescrivere antidepressivi che potrebbero produrre esiti indesiderati.

I farmaci per la depressione sono talvolta determinati attraverso tentativi ed errori per trovare il farmaco e il dosaggio migliori.I ricercatori affermano che sperano che i test genetici possano minimizzare questo dato fornendo informazioni su come una persona può metabolizzare un farmaco.

I ricercatori hanno affermato che i test genetici non hanno mostrato come una persona avrebbe reagito a un particolare farmaco, ma hanno invece esaminato come una persona ha metabolizzato un farmaco.Un'interazione farmaco-gene è un'associazione tra un farmaco e una variazione generica che può influire sulla risposta di una persona a quel farmaco.Imparare di più sulle interazioni farmaco-gene potrebbe potenzialmente fornire informazioni sull'opportunità di prescrivere farmaci e sull'eventuale necessità di un aggiustamento del dosaggio.

Nello studio, circa 2.000 persone provenienti da 22 centri medici VA con diagnosi di depressione clinica hanno ricevuto farmaci per trattare i loro sintomi.I partecipanti sono stati randomizzati, metà ricevendo le cure abituali e metà sottoponendosi a test farmacogenetici.

Per coloro che hanno ricevuto le cure abituali, i medici hanno prescritto farmaci senza il vantaggio di vedere il risultato di un test genetico.I ricercatori hanno scoperto che il 59% dei pazienti i cui medici hanno ricevuto i risultati dei test genetici usavano farmaci senza interazione farmaco-gene.Solo il 26% del gruppo di controllo ha ricevuto farmaci senza interazione farmaco-gene.

I ricercatori hanno affermato che i risultati mostrano che i medici hanno evitato i farmaci con un'interazione farmaco-gene prevista.

"Molto spesso, i pazienti vengono testati dopo che almeno uno o due farmaci non hanno funzionato o hanno avuto gravi effetti collaterali", ha affermato il dott.David A.Merrill, psichiatra e direttore del Pacific Brain Health Center del Pacific Neuroscience Institute presso il Providence Saint John's Health Center in California. “Ci sono vere differenze geneticamente guidate nel modo in cui le persone metabolizzano i farmaci. Aiuta a selezionare opzioni più tollerabili per conoscere la loro genetica in anticipo".

I ricercatori hanno intervistato i partecipanti sui loro sintomi di depressione a 12 settimane e 24 settimane.

Per 12 settimane, i partecipanti che hanno avuto test genetici avevano maggiori probabilità di avere una remissione della depressione rispetto a quelli del gruppo di controllo.

A 24 settimane, il risultato non era così pronunciato.I ricercatori hanno affermato che questo ha dimostrato che i test genetici potrebbero alleviare i sintomi depressivi più velocemente che se una persona non avesse ricevuto il test.

Cosa pensano gli esperti

C'è un posto per i test farmacogenetici quando si trattano le persone con depressione, secondo il dott; Alex Dimitriu, esperto di psichiatria e medicina del sonno e fondatore di Menlo Park Psychiatry & Sleep Medicine in California e BrainfoodMD.

Alcune situazioni che potrebbero richiedere test genetici includono depressione resistente al trattamento e casi più complessi.

"Mi dice se qualcuno metabolizzerà rapidamente o lentamente un farmaco, il che significa che il livello del farmaco sarà troppo basso o troppo alto a seconda del metabolismo della persona",Dimitriu ha detto a Healthline. "L'ho usato in alcuni rari casi per vedere quali opzioni rimangono."

"Per me, più importante dei test farmacogenetici è osservare i sintomi e la risposta nei miei pazienti", ha continuato. “Vedo spesso i miei pazienti, soprattutto quando comincio un nuovo farmaco, e possiamo andare piano e guardare come sta il paziente. Se inizi con una dose bassa e aumenti la dose lentamente, con un buon monitoraggio e grafici, puoi facilmente vedere chi risponde troppo velocemente o troppo lentamente e a quale dose.

Alcuni medici non pensano che la scienza sia ancora disponibile e non si affretteranno a utilizzare i test farmacogenetici basati su questo studio.

“Ho usato i test farmacogenetici circa dieci anni fa e la scienza è accurata. Ti dice il trucco genetico della persona", ha detto il dott.Ernest Rasyida, psichiatra del Providence St.Ospedale di Giuseppe.

"Da un punto di vista scientifico", ha detto a Healthline, "questo è stato un ottimo studio. Ha mostrato che il medico ha utilizzato i dati il ​​60 percento delle volte. Ciò significa che il medico ha esaminato i dati e i farmaci nella "zona verde" e ha scelto di non utilizzarli per effetti collaterali o altri motivi. Invece, hanno scelto un farmaco nella "zona rossa" a causa della loro esperienza clinica.

"Direi che se il 40 percento delle volte userai il tuo giudizio - e dovresti usare il tuo giudizio - allora perché fare il test?" ha concluso.

Oltre alla depressione, i test farmacogenetici possono essere utilizzati anche nel trattamento di altre condizioni di salute non mentale, come il cancro e le malattie cardiache.

Gli esperti affermano che non vi è alcun rischio per il paziente quando si esegue il test e i ricercatori hanno affermato di ritenere che probabilmente andrà a beneficio sostanziale di alcuni pazienti.

"I risultati farmacogenetici sono ben noti e lo sono da anni, ma la pratica clinica della medicina è molto conservatrice, quindi ci vuole molto tempo prima che cambiamenti chiaramente benefici diventino pratica comune",Merrill ha detto a Healthline. "Se dal 15 al 20 percento dei pazienti che hanno iniziato a prendere un nuovo farmaco può evitare un'importante interazione gene-farmaco conoscendo i loro risultati, eseguire il test mi sembra un gioco da ragazzi".

Cos'è la depressione clinica?

La depressione clinica, chiamata anche Disturbo Depressivo Maggiore, è un disturbo dell'umore comune.

L'Organizzazione Mondiale della Sanitàstimeche il 5% delle persone nel mondo soffre di depressione.I centri per il controllo e la prevenzione delle malattiestimeche il 18% degli adulti negli Stati Uniti ha manifestato sintomi di depressione ad un certo punto durante il 2019.

I sintomi includono:

  • Tristezza persistente
  • Mancanza di interesse per attività precedentemente considerate piacevoli
  • Disturbi del sonno
  • L'appetito cambia
  • Fatica
  • Incapacità di concentrazione o concentrazione
  • Sentimenti di impotenza o disperazione
  • Disprezzo di sé
  • Perdita di autostima
  • Sintomi fisici come mal di stomaco, mal di testa, dolori muscolari o disfunzioni sessuali

Gli esperti affermano che la depressione è diversa dal "sentirsi tristi".La maggior parte delle persone prova tristezza a un certo punto, ma di solito questi sentimenti sono transitori o il risultato di un'esperienza traumatica o di una perdita.

I sintomi della depressione possono essere lievi o interferire con la capacità di una persona di funzionare e vivere una vita soddisfacente o gratificante.

I sintomi di un disturbo depressivo possono manifestarsi senza una causa specifica e possono persistere nonostante il miglioramento delle circostanze.

Come si cura la depressione

Mentre la depressione può essere grave e interferire con il funzionamento quotidiano, ci sono trattamenti, secondo ilIstituto Nazionale di Salute Mentale.

Questi includono:

Quale trattamento è meglio per te spesso dipende dalla gravità della tua depressione e dalle tue attuali circostanze di vita.

Dovresti discutere le tue opzioni con un professionista della salute e determinare quale è la migliore per te.

Tutte le categorie: Blog